Luca Spinelli

Luca Spinelli
intervista

Luca Spinelli, giornalista svizzero, nato da padre italiano, professore universitario e fumatore accanito, e madre d’oltralpe, traduttrice e buona forchetta. Viaggiatore trapiantato qua e là in Europa grazie a una sgangherata auto azzurra. Online fin da bambino grazie al suddetto fumatore accanito. Utilizzatore di pseudonimi editoriali e nomi d’arte improbabili. Fumatore a progetto di sigarette al mentolo. L’intestatario di questo sito è stato tra l’altro:

  • Giornalista (DieNeuerung, Gruppo L’Espresso, LaStampa, RCS, Feltrinelli, Condé Nast, Edizioni Master, VNU Publishing, Gruppo Infomedia) con commenti e prime pagine su: La Repubblica, La Stampa, CdS, Il Manifesto, Wired, Punto Informatico, PC Magazine e altri (cartacei o online).
  • Autore di inchieste; allegate a interrogazioni parlamentari, causa di modifiche legislative e iniziative nazionali. Autore col giurista G. Scorza dell’iniziativa “dare un senso al degrado” (con Elio Veltri, Fiorello Cortiana, Mauro Bulgarelli e altri) e coredazione della relativa proposta di decreto legge.
  • Docente ospite presso l’Università di Genova (dip. ingegneria, Piscologia della comunicazione visiva, 2008/2009); consulente scientifico e tecnico per dieci anni sulle normative ISO e nazionali in materia di accessibilità, usabilità e requisiti della P.A. (dip. Scienze della formazione); sviluppatore del primo sito universitario originale inserito nell’elenco ministeriale per l’accessibilità. Membro selezionato della Società Italiana di Ergonomia.
  • Consulente normativo (diritto d’autore, privacy, gestione dati personali…) e progettista dei piani di comunicazione online per aziende (Gruppo Boero Spa, Veneziani Spa, Gruppo Verrini Spa…).
  • Papà del progetto legale non profit Oscon, il più diffuso contratto modulare in Italia (più di 200’000 copie), con forum di consulenza legale.

La passione per le interviste gli si è ritorta contro quando è finito dall’altro lato del microfono in convegni e trasmissioni. Qualche anno fa ha smentito una notizia del Wall Street Journal, con relativa smentita di smentita e smentita di smentita di smentita. Con un pizzico di civetteria, ha riscritto il lemma “link” sul dizionario De Mauro, segnalando la definizione errata all’editore. Nel 2010 Luca Spinelli ha scoperto con sgomento che un suo lavoro era stato candidato per il Premio internazionale Ischia di giornalismo. Per qualche anno il suo blog è stato uno tra i più letti in Italia tra quelli di giornalismo (dati BlogBabel): vergognatosi immensamente di ciò, ha iniziato ad aggiornarlo sempre meno.

Per finire, una citazione ai 200’000 chilometri percorsi in auto per mezza Europa nell’arco di cinque anni. Non sono tantissimi, ma farlo con la succitata sgangherata auto azzurra è un po’ diverso. Benvenut* tra questi appunti. E grazie per la pazienza d’aver letto fin qui. ;)

Luca Spinelli